Regolamento di conti si trasforma in duello rusticano: spuntano coltelli, provvidenziale intervento dei Carabinieri

. Inserito in Cronaca

A Soci, nel comune di Bibbiena, durante una lite tra indiani spunta un coltello. L’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Bibbiena scongiura il peggio. Una denuncia a piede libero.

La scorsa serata, sabato 25 gennaio 2020, ha rischiato di trasformarsi in tragedia per una lite scoppiata all’interno di un gruppo di indiani residenti a Soci di Bibbiena da anni. Un 49enne si è recato presso l’esercizio commerciale di alcuni connazionali per chiarire una questione relativa all’affitto di alcuni locali con un connazionale classe 56.

Immediatamente gli animi si riscaldavano e il 49enne, dopo aver recuperato un coltello da cucina in un vicino negozio di alimentari, aggrediva il connazionale ad un braccio, mentre veniva allertato il 112 dallo stesso aggressore. Immediato l’intervento di più pattuglie della Compagnia di Bibbiena, dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione di Badia Prataglia. L’arrivo dei Carabinieri riportava immediatamente la calma e l’aggressore veniva prontamente identificato. Quest’ultimo negava ogni responsabilità. I Carabinieri a quel punto effettuavano una perquisizione dell’esercizio commerciale ove era avvenuta l’aggressione, rinvenendo il coltello da cucina immediatamente riconosciuto dalla vittima dell’aggressione.

Il 63enne aggredito grazie al pronto intervento dei Carabinieri ed al giubbotto indossato riportava fortunatamente non più una ferita da taglio al gomito destro più percosse e contusioni multiple, giudicate guaribili in dieci giorni dal pronto soccorso dell’Ospedale del Casentino di Bibbiena.

Per Il 49enne una denuncia a piede libero per lesioni e minaccia aggravata. In corso ulteriori accertamenti da parte di carabinieri che stamani sono impegnati a ricevere la querela dell’aggredito e a sentire i testimoni della vicenda

Tags: Casentino Carabinieri