Banca Etruria, al processo il maxi-prestito alla holding Isoldi: 10 milioni concessi ed erogati in 24 ore

. Inserito in Cronaca

Un finanziamento-lampo da 10 milioni di euro concesso da Banca Etruria alla holding Isoldi di Forlì è stato oggetto di una nuova testimonianza al processo Banca Etruria dedicato al filone principale per bancarotta fraudolenta e che ha 25 imputati.

A parlarne, in una deposizione come teste, un luogotenente della guardia di finanza, investigatore che durante l'inchiesta si è occupato di far luce sui finanziamenti concessi da Banca Etruria che, mai rientrati, hanno poi, tutti insieme, generato le sofferenze che hanno mandato in default l'istituto bancario. Secondo quanto riferito, la pratica fu deliberata in banca il 29 luglio 2009 e il giorno dopo il comitato crediti aveva già autorizzato il finanziamento, poi alle 14.45 dello stesso giorno i soldi erano disponibili. La mediazione sarebbe stata fatta dall'ex senatore Franco Bonferoni, amico dell'ex presidente Giuseppe Fornasari. La pratica, peraltro, non conteneva, stando a quanto emerso, documenti con il bilancio della Isoldi holding e nessuna indicazione sui rischi, nonostante sia stato stimato che lo stesso gruppo avesse un'esposizione bancaria di circa 90 milioni. Su questa particolare vicenda e sul cospicuo prestito comunque ricevuto il finanziere romagnolo Piero Isoldi dovrebbe essere sentito nell'udienza del 16 gennaio.

Tags: Banca Etruria Isoldi

Guido Albucci

Guido Albucci

Di tante passioni, di molti interessi. Curioso per predisposizione, comunicatore per inclinazione e preparazione