11 gennaio, a 14 anni dalla scomparsa di Fabrizio Meoni: sempre tra noi il campione e l'uomo Ar24Tv

. Inserito in Attualità

14 anni da quel tragico incidente dell’11 gennaio 2005: durante una tappa della Parigi-Dakar perse la vita, ma Fabrizio Meoni, l’indimenticabile centauro castiglionese, è ancora presente nei cuori e nella mente dei castiglionesi, dei motociclisti e di tutte quelle persone che lo hanno conosciuto in vita

Esempio ne è il continuo peregrinare alla statua che si trova lungo la Strada Regionale 71 sorta per ricordarlo nel tempo o la visita che viene fatta costantemente ai luoghi preferiti da Fabrizio come il cippo eretto in località Partini, vicino al Passo della Foce, tra Castiglion Fiorentino e Palazzo del Pero, dove lui abitualmente si allenava. Proprio qui, lo scorso mese di giugno, si è tenuta una serata ricordo per Fabrizio Meoni con l’allestimento di una sorta di bivacco alla presenza di 80 amici, provenienti da tutta Italia. E venerdì prossimo, 11 gennaio, in occasione, appunto, del 14° anniversario, alle ore 18.00 presso la Chiesa del Rivaio di Castiglion Fiorentino, sarà celebrata come ogni anno la Santa Messa in memoria di Fabrizio Meoni. “Grazie a tutti coloro che potranno partecipare” fanno sapere dalla Fondazione Meoni.

“Con Fabrizio abbiamo un legame indissolubile che viene via via rappresentato dalle tante manifestazioni di affetto. Tra queste, anche l’intitolazione di un premio al Gran Galà dello Sport che ha premiato grandi motociclisti come Cyril Despres, David Knight e Stefano Passeri” conclude il sindaco Mario Agnelli.

Tags: Fabrizio Meoni