Scadenza Imu e Tasi 2018: saldo entro lunedì 17 dicembre

. Inserito in Attualità

La guida del Comune di Sansepolcro per il corretto pagamento dei tributi


L'Ufficio Tributi del Comune di Sansepolcro informa i cittadini che entro il prossimo 17 dicembre 2018 deve essere eseguito il versamento del saldo del tributo sui servizi indivisibili TASI e dell'imposta municipale propria IMU a conguaglio dell’importo dovuto per l'anno in corso, le cui aliquote sono state approvate con delibera del Consiglio Comunale n. 13 e 14 del 5 febbraio scorso. Chi versa dopo tale data dovrà pagare una sanzione.

Saldo TASI

Tipologia immobile

Abitazione principale e relative pertinenze categorie di lusso (cat. A/1, A/8 e A/9): Aliquote/Detrazioni > 1,2 per mille

Altri immobili: Aliquote/Detrazioni > 0,0 per mille

Detrazioni previste

Fascia rendita Detrazione

Da 0 a 250      € 150

Da 251 a 350  € 130

Da 351 a 500  € 70

A partire dal 2016 viene eliminata la TASI sull'abitazione principale sia per i possessori che per l’eventuale quota se prevista, a carico degli occupanti/inquilini, per l’immobile adibito ad abitazione principale;

Rimane invece dovuta la TASI per le abitazioni principali di lusso (Categoria A1, A8 e A9).

La TASI non è dovuta per importi annui inferiori a €. 12,00.

Chi deve pagare

Il tributo sui servizi indivisibili TASI deve essere pagato dai proprietari ovvero i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie);

Come pagare

Il versamento del tributo può essere effettuato indicando il codice catastale del Comune (I155) mediante modello F24 presso le banche, gli uffici postali e gli intermediari autorizzati utilizzando i seguenti codici tributo: 3958 – TASI su abitazione principale e pertinenze

 

Saldo IMU

Chi deve pagare

Devono pagare l’IMU:

  • i proprietari ovvero i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) di fabbricati, aree fabbricabili e terreni situati nel territorio comunale.
  • i locatari finanziari in caso di leasing;
  • i concessionari di aree demaniali;
  • l’amministratore per gli immobili in multiproprietà.
  • i proprietari di immobili adibiti ad abitazione principale appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le quali continuano ad applicarsi le aliquote e detrazioni stabilite dal comune.

Dal 2016 sono esonerati dal pagamento dell’IMU:

  • le unità immobiliari appartenenti a cooperative edilizie a proprietà indivisa utilizzate da studenti universitari in qualità di soci assegnatari.

Inoltre sempre dal 2016:

  • è ridotta al 50% l’imposta dovuta sulle unità immobiliari non di lusso concesse in uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado con contratto registrato che rispettano determinate condizioni. (art. 1 della Legge 28 dicembre 2015 n. 208)
  • è ridotta al 75% l’imposta dovuta sulle unità immobiliari concesse in affitto a canone concordato.
  • Esclusione dei macchinari cosiddetti “imbullonati" dalla determinazione diretta delle rendite catastali del Gruppo D ed E: "Sono esclusi dalla stima diretta delle rendite catastali i macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo.

Come pagare

Il versamento dell’imposta può essere effettuato indicando il codice catastale del Comune (I155):

  • Mediante modello F24 presso le banche o gli uffici postali;
  • Se si possiedono immobili in più comuni, occorre effettuare versamenti distinti per ogni comune;

Il versamento dell’imposta è in autoliquidazione pertanto il Comune non invierà bollettini precompilati.

Per ulteriori informazioni si prega di consultare il sito www.comune.sansepolcro.ar.it o di mettersi in contatto con l'Ufficio Tributi del Comune di Sansepolcro in Via Matteotti 1 (primo piano Palazzo delle Laudi), tel. 0575-732247.

--

Tags: Sansepolcro

Gino Perticai

Gino Perticai

Dal 1973 nel mondo della comunicazione, una breve esperienza Milanese con A.P.C. agenzia di Marketing, con l’avvento delle prime radio in Fm inizia una serie di esperienze nelle radio locali: Radio Torre Petrarca, Radio OK, Golden Radio, Radio Life, fino al 1998 momento in cui l’innata curiosità e la voglia di sperimentare novità lo portano a maturare il primo interesse sul world wide web. E' da lì che nel 2000 nasce l’idea delle prime testate regionali on line. Fonda Arezzo Notizie e la dirige fino al Giugno 2016. l'Ortica.it e Arezzo24 sono due nuove scommesse.