“Progetto Cittadini Attivi” a fianco dei più deboli: una donazione alla Casa di Riposo Masaccio

. Inserito in Attualità

L’associazione sangiovannese “Progetto Cittadini Attivi” a fianco della fascia di età più debole. Donato un PC alla RSA

L’associazione sangiovannese “Progetto Cittadini Attivi” che più volte, recentemente, s’è occupata del decoro urbano comunale ha realizzato altri progetti per stare vicina alla cittadinanza in questo singolare momento della vita di tutti i giorni. Particolare attenzione è stata dedicata alla fascia più debole e, in ragione di ciò, è stato donato un PC alla Casa di Riposo Masaccio utile, un paio di volte a settimana, ad interagire via web tramite Skype con gli ospiti della struttura per rendere la giornata più piacevole scambiandosi, tra le altre cose, storie di vita passata più o meno recente con aneddoti sulla situazione pandemica. Non solo, anche il Sindaco Valentina Vadi s’è resa protagonista di questa iniziativa con un video messaggio che, assieme ad altri realizzati da un gruppo di volontari, ha permesso di dare il via al tutto che si protrarrà ben oltre, e ce lo auguriamo alquanto presto, della fine dell’emergenza sanitaria. “Progetto Cittadini Attivi” è riuscita a mettere in piedi tutto questo grazie alle associazioni ABC arte, Liberarte ed Avo Valdarno.

Tags: San Giovanni Valdarno

Massimo Bagiardi

Massimo Bagiardi

Giornalista pubblicista da 20 anni ho da sempre curato la passione per lo sport e in particolare per la Sangiovannese calcio che seguo con passione ogni Domenica e in tutte le occasioni dal lontano 1989. Amo la musica anni 80, ho creato e gestisco forzasangio.it sito che parla del magnifico mondo azzurro