Cortona: “1738 La Scoperta di Ercolano. Marcello Venuti" supera i 10 mila visitatori

. Inserito in Arte

Una classe dell’Istituto Comprensivo di Gualdo Cattaneo della provincia di Perugia ha tagliato questo traguardo: in  meno di tre mesi di apertura la mostra “1738 La Scoperta di Ercolano. Marcello Venuti: politica e cultura fra Napoli e Cortona” ospitata al MAEC ha superato quota 10mila visitatori con una media di 120 persone al giorno.

“Si tratta di un risultato molto positivo anche per una città turistica come Cortona, dichiara il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, in quanto è un dato che mantiene il Museo e la nostra città sui livelli di istituzioni prestigiose di grandi città italiane ed europee. Un esito di questa portata rappresenta senza dubbio un successo ed una base importante su cui lavorare.”

 Gli ospiti  numero 10.000 sono stati i ragazzi dell’Istituto Comprensivo del comune di Gualdo Cattaneo in provincia di Perugia. Ad accompagnare i giovani studenti anche un gruppo di professori guidati dalla vice Presidte Debora Gasparrini e dalla collega Monica Moroni che sono state omaggiate da Sindaco Francesca Basanieri e dal Presidente del Comitato Tecnico del MAEC Albano Ricci con alcune pubblicazioni.

Con questo risultato il MAEC si appresta a vivere il periodo estivo con ottimismo e buone prospettive.

Il MAEC è sempre più uno strumento di cultura ma anche opportunità concreta per creare sviluppo sul territorio con un programma di iniziative intenso e di alto livello.

Altro dato significativo è quello che evidenzia il fatto che, ad oggi, il flusso è diviso tra il 70% di turisti italiani ed un 30% di stranieri, con questi ultimi in grande crescita, specialmente nel mese di maggio.

 “In questi mesi, dichiara Albano Ricci Presidente del Comitato Tecnico del MAEC, abbiamo attivano tante nuove iniziative e anche servizi e dai primi colloqui con i nostri visitatori risulta un alto gradimento della mostra e del MAEC, sia per gli aspetti strettamente scientifici che per quelli legati all’accoglienza, agli allestimenti ed ai servizi offerti. Questo evidenzia la qualità dell’offerta di Cortona in grado di soddisfare anche le esigenze più avanzate del pubblico straniero abituato a offerte museali di grande spettacolarità e capacità comunicativa. Ora ci aspettano ancora un paio di settimane di grande afflusso e con tante iniziative e poi ci concentreremo sull’estate con tante sorprese anche importanti.”

 

 

Tags: MAEC