Bucine, i 100 anni del monumento di Pietro Guerri

. Inserito in Arte

Memoria e spirito comunitario all’origine del progetto. Sabato 17 settembre, alle ore 19.00, la cerimonia di commemorazione

Sabato 17 settembre ricorre il 100° anniversario del monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale. Per l’occasione, alle ore 19.00, in piazza del Popolo, si terrà una cerimonia in ricordo del centenario a cui è invitata tutta la cittadinanza.
Il Monumento ai Caduti è un’opera simbolo della storia di Bucine, poiché ricorda vittime valorose che hanno combattuto per difendere la nostra comunità” afferma Nicola Benini, sindaco di Bucine. L’opera è stata realizzata dallo scultore montevarchino Pietro Guerri (1865-1936), si trova al centro di piazza del Popolo a Bucine (all’epoca denominata piazza Umberto) e commemora le 193 vittime bucinesi della Grande Guerra. Il Monumento fu inaugurato il 17 settembre 1922 durante un’imponente e partecipata cerimonia, come riportato dalla stampa locale dell’epoca. “L’opera racconta anche la volontà dei cittadini e dell’Amministrazione dell’epoca di lasciare memoria di quanto accaduto e l’impegno profuso nel realizzare un monumento che raccontasse una storia comune da porre al centro del proprio paese - racconta Benini - I contributi per la realizzazione del progetto arrivarono sia dall’Amministrazione che dai cittadini, furono poi coinvolte imprese e maestranze locali, a
sottolineare il forte interesse e lo spirito comunitario a cui l’iniziativa dette adito”. Per realizzare l’opera fu istituito, nel 1920, un apposito comitato che si occupò di portare a termine questa iniziativa. A farne parte furono 50 membri, oltre al Sindaco che, nel ruolo di Presidente, si impegnò nella raccolta dei fondi necessari e al coordinamento dei lavori, oltre che delle cerimonia di inaugurazione e posa dell’opera. A documentare quanto accaduto sono i documenti originali conservati all’interno dell’archivio comunale.

Tags: Bucine